Auschwitz

Dalle fantastiche avventure di Ben Bizzarra:

Auswitch…impossibile non rimanere in silenzio davanti a se stessi..in uno scenario del genere.
A tutte le persone che conosco consiglio di passare da qui…venite a vedere con i vostri occhi…ad ascoltare con le vostre orecchie..portate qui i vostri figli…fermatevi a sentire…tutti.
Eppure le storie non raccontate oggi erano milioni..se ne poteva respirare solo una minima parte..il resto non
era sostenibile.
Auswith-dolore-nell-anima
Mi hanno colpito soprattutto gli oggetti…gli occhiali..i capelli…le stupende trecce..le cere..le scarpe.
Migliaia di bellissime ..scarpe.
..l’inganno…il perfetto, millimetrico calcolo della distruzione dell’anima altrui.

E mi ha toccato profondamente un discorso fatto dalla guida all’inizio della nostra visita: i tedeschi usciti sconfitti dalla prima guerra mondiale avevano bisogno di un capro espiatorio…di qualcuno con cui prendersela..cosî hanno scelto gli ebrei…e la propaganda tedesca fece leva su un certo tipo di argomentazioni: gli ebrei sono una razza inferiore, ci rubano il lavoro, portano malattie…
Non credo sia il caso d’aggiungere altro.
Non si puó che desiderare d’essere altro da ciò..
auschwitz-dolore-nell-anima
Questo è semplicemente l’esempio di come si comporta un essere umano che non è abile a rispondere della propria esistenza.
Auschwitz-dolore-nell-anima

Tags from the story
Written By
More from Ben Bizzarra

Auschwitz

Dalle fantastiche avventure di Ben Bizzarra: Auswitch...impossibile non rimanere in silenzio davanti...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *